Top Menu

La Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna alla Festa dell’Ospitalità di Bertinoro

carro-riserva-storica

I cinquant’anni delle DOC

La Festa dell’Ospitalità di Bertinoro quest’anno è anche l’occasione per dare risalto al “Mezzo Secolo di vita delle D.O.C.” Albana e Sangiovese di Romagna che festeggeranno l’ambito traguardo insieme ad altri 12 grandi vini italiani.
Appuntamento oggi, 2 settembre, per questa specie di festa di compleanno, in cui non mancherà neppure la torta. Il ricco programma di eventi prevede, tra gli altri, un convegno dal titolo “Mezzo secolo di Doc italiane” con il giornalista Riccardo Isola e la settima immissione nella Riserva Storica dei grandi Sangiovesi di Romagna.

La Riserva Storica

Si tratta di un rito iniziato nel 2010 e quindi ancora relativamente giovane, ma già molto caro ai bertinoresi e ai romagnoli tutti. Il “cerimoniale” prevede che vengano conservate, in una sorta di archivio, le casse di Sangiovese che meglio rappresentano le diverse sfaccettature del patrimonio vinicolo locale. Lo scopo è preservare nel tempo le bottiglie migliori, quelle da ricordare e studiare negli anni a venire. Bertinoro sta quindi costruendo, annata dopo annata, una delle raccolte storiche più significative e fedeli delle tradizioni vinicole romagnole.
Motivo questo per cui gli appuntamenti e l’offerta enogastronomica dell’intera manifestazione sono collegati strettamente ai vitigni romagnoli ed alle loro straordinarie caratteristiche, inconfondibili nel panorama enologico internazionale.

La manifestazione

Per tornare al programma della manifestazione, in Piazza della Libertà, dalle 19:00 alle 24:00, i sommelier di Ais Romagna allestiranno un banco di degustazione dei vini scelti per la “banca” dei vini della Romagna (la Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna) insieme ai vini delle Doc italiane cinquantenni come il Sangiovese (tra le altre, Doc Elba, Doc Erbaluce di Caluso, Doc Colli Piacentini) e sarà in funzione uno stand gastronomico a cura del Comitato “Manifestazioni Gemellaggi”.

Il rito dell’immissione

A fine serata grande attesa per l’arrivo, alle 23:00 circa, del carro della Riserva Storica carico di 35 casse di vino provenienti da tutta la Romagna. Il rito prevede che, con l’aiuto del pubblico, si formi una catena di persone che con un passamano trasferirà le bottiglie nell’archivio storico sotto la piazza. Il Sindaco di Bertinoro suggellerà il termine dell’immissione con la chiusura delle porte della Riserva Storica.

Una festa per tutta la Romagna che si unisce per conservare nel tempo le sue bottiglie migliori!

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

, ,