Top Menu

Benvenuta alla stagione delle zucche… non degli zucconi!

ZuccaDire a una persona che è uno zuccone non è propriamente un complimento. E se l’appellativo deriva dalla zucca, intesa come forma, si può anche accettare, ma se ci riferiamo invece alla sostanza forse c’è qualcosa da rivedere.

La zucca

La zucca ha infatti innumerevoli proprietà benefiche per il corpo e per la salute in generale, tanto da renderlo un ottimo ortaggio, uno di quelli da consumare almeno un paio di volte la settimana.

Appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae e la sua diffusione in Europa si deve ai coloni spagnoli. In Italia viene coltivata soprattutto in alcune regioni settentrionali, ma è ampiamente diffusa ovunque, rappresentando l’ingrediente base di diverse e gustose ricette.

Le proprietà nutritive

Pur avendo proprietà nutritive elevate, la zucca non è un ortaggio calorico, visto che fornisce soltanto 17 calorie per ogni 100 grammi di polpa. I suoi componenti essenziali sono il betacarotene, che il corpo utilizza per la formazione della vitamina A, e le vitamine B ed E.

La zucca contiene inoltre numerosi sali minerali quali: calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, selenio, sodio, manganese e zinco. Ad una buona la quantità di fibre, corrisponde anche la presenza di diversi aminoacidi, come l’arginina, l’acido glutammico, l’acido aspartico e il triptofano.

Le proprietà benefiche e terapeutiche

Le proprietà terapeutiche della zucca sono dovute specialmente al betacarotene, che riesce a prevenire l’insorgenza di varie patologie. In effetti è proprio il betacarotene a proteggere il sistema circolatorio. Con le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi e rallentano l’invecchiamento delle cellule. Il betacarotene presenta anche degli effetti diuretici e lassativi.

La zucca possiede inoltre delle proprietà sedative: è indicata per chi soffre di ansia, di nervosismo e di insonnia. Il consumo di semi di zucca o dell’olio che ne deriva viene indicato per eliminare i parassiti intestinali e per trattare le infiammazioni della pelle, quando si verifica una scottatura o quando si ha un prurito intenso, con fenomeni di arrossamento.

La cura della pelle

La zucca riesce ad ammorbidire la pelle e ha, inoltre, delle capacità emollienti, che la rendono molto utile anche nel caso di punture di insetti. A questo scopo si possono preparare dei cataplasmi con la polpa cotta e frullata.

Con la zucca si possono mettere a punto anche delle creme e delle maschere antinvecchiamento, ottime per purificare la pelle e per renderla luminosa. Diamo allora il benvenuto alla stagione delle zucche!

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,