Top Menu

Il caglio vegetale, non solo una scelta di tendenza

Cardo selvatico, base per per caglio vegetaleLa base di un’alimentazione consapevole è senza dubbio sapere cosa di mangia e come vengono prodotti gli alimenti che portiamo sulla tavola.

Il caglio

Sapete qual è l’ingrediente fondamentale su cui si basa tutta la produzione dei prodotti caseari: il caglio. Irrinunciabile componente per la realizzazione dei formaggi e altri derivati del latte, è noto ai più per la sua utilità, ma non tutti ne conoscono le proprietà e le modalità d’estrazione.

Cos’è

In sostanza cos’è il caglio? Si tratta di un composto, a base di enzimi, in grado di determinare la coagulazione delle caseine contenute nel latte. Entrando più in dettaglio le proteine non affini all’acqua si uniscono fra di loro, inglobando grassi e sali, mentre le altre rimangono in sospensione. La parte precipitata, chiamata cagliata, ed è la base per la produzione di qualsiasi formaggio, mentre quella in sospensione è il siero.

I tipi di caglio

Esistono diversi tipi di caglio. Quello di derivazione animale, viene estratto dall’abomaso, ovvero lo stomaco di alcuni animali ruminanti: in particolare vitelli e agnelli, anche se può essere ricavato anche da capretti e suini. Il caglio microbico, invece, può essere ricavato sia da muffe che da altri microorganismi. Quello vegetale, infine, si avvale dei principi coagulanti di alcuni vegetali, quali fico o il cardo selvatico.

Cheese 2017

Una conferma della tendenza ad un maggiore utilizzo del caglio vegetale si è registrata anche a Cheese 2017, la rassegna internazionale sul settore lattiero-caseario organizzata a Bra (Cuneo) da Slow Food e dalla Città di Bra. Mai come quest’anno, infatti, si sono fatti notare,  sulle etichette dei formaggi, i fiori di cardo, una delle basi base per ottenere il caglio vegetale. Un indicatore questo, che sempre più consumatori si stanno orientando verso questo genere di formaggi.

Il parere del nutrizionista

A questo proposito il nutrizionista Fabrizio Tamburini, Specialista in alimentazione e integrazione nello sport, consulente e docente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, afferma che “Il formaggio con coagulante naturale è molto più digeribile e permette un pieno recupero dei sali e minerali spesi nell’attività sportiva”.

Il caglio vegetale non è solo una scelta di tendenza, ma è anche una scelta salutare, in particolare per chi pratica sport ad alti livelli.

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,