Top Menu

I cibi della felicità, gli alimenti che restituiscono il buonumore

I cibi della felicitàL’estate è inesorabilmente finita. A molti di noi ha lasciato un bagaglio di piacevoli ricordi, legati ad atmosfere, paesaggi e forse anche al cibo. Serate in compagnia, feste all’aperto con musica e piatti gustosi. Che siano questi gli ingredienti della felicità?

I cibi della felicità

Una cosa è certa ci sono cibi in grado di incrementare la felicità e dare un calcio a musi lunghi e depressione. Non solo cioccolata, ma anche cozze, alici, uova, pollo, spinaci e asparagi. Sono questi i cibi ad essere stati definiti i cibi ‘della felicità’, capaci di portare una ventata di allegria anche nelle giornate cupe. Tre italiani su quatto, infatti, a tavola ritrovano il buonumore.
È quanto emerge da un’indagine di Federcoopesca-Confcooperative realizzata in occasione della Giornata mondiale della felicità. Per essere più precisi, per l’85% delle donne i piatti del buonumore sono i primi e i dolci, mentre il 75% degli uomini indica pesce o carne, meglio se alla brace.

La dieta salva-umore

A consigliare la dieta salva-umore è Corrado Piccinetti, biologo ed esperto di alimentazione, con alimenti di facile reperibilità. Innanzi tutto il pesce, dalle alici al salmone ricchi di omega 3 e vitamina D. Ma anche i molluschi come le cozze per la vitamina B12, selenio, iodio e zinco che stimolano la tiroide e migliorano l’umore. Il pollo antidepressivo naturale per il triptofano e tante verdure, a partire da quelle a foglia verde scuro. Se gli spinaci sono ricchi di vitamina C e magnesio, sostanze importanti per trasformare il triptofano e la tiroxina in serotonina e dopamina, i neurotrasmettitori responsabili di felicità e benessere, le bietole hanno un effetto antidepressivo grazie al magnesio.

Un vasta scelta di ingredienti

Ottimi anche gli asparagi che influenzano l’umore attraverso il folato e il triptofano. I pomodori contengono il licopene, in grado di proteggere il cervello, mentre le uova danno una sensazione di euforia per la vitamina B, lo iodio, lo zinco e gli acidi grassi omega.

Perfetti pure gli agrumi e la frutta in generale, per il contenuto di carotenoidi che favoriscono una visione più ottimistica della vita.

Da non dimenticare noci, mandorle, nocciole, e una serie di semi come quelli di girasole, lino e zucca. Tutti fanno bene al buonumore, grazie ad acidi grassi omega 3. In particolare le mandorle contengono zinco, vero stabilizzatore dell’umore, ferro che contrasta l’affaticamento mentale e grassi salutari autentici anti-ansia.

In definitiva, mangiare i cibi “giusti” fa bene alla salute del corpo ma anche all’umore, ricordatelo!

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,