Top Menu

Frullato? Non grazie, preferisco uno smoothie!

Smoothie ai frutti rossiLa nostra lingua è una delle più belle del mondo eppure, per essere alla moda, ogni anno importiamo qualche nuovo vocabolo dall’estero, cibi e bevande non fanno eccezione.

Cosa sono gli smoothies?

Mandati in pensione i cari vecchi frullati ora sono di tendenza gli smoothies. Il termine “smooth”, mutuato dall’inglese, significa leggero e gli smoothies altro non sono che bevande a base di frutta o verdura dalla consistenza cremosa, spumosa e soprattutto freddissima.

Non va confuso con il frullato, di cui è parente, in quanto non vi è alcuna aggiunta di latte o yogurt. Nello smoothie, di solito, si mette unicamente il ghiaccio e solo in qualche caso un cucchiaio di yogurt per renderlo più denso o del latte per allungarlo.

Come si conviene ad una bevanda di tendenza, a quello vaccino e suoi derivati vanno sicuramente preferite le varianti vegetali quali il latte di mandorle, di cocco o di riso.

Se pensate però che si tratti di una specie di gelato di frutta tipo il sorbetto, siete in errore. Lo smoothie non viene mantecato anzi una delle sue caratteristiche è quella di sentire i granelli di ghiaccio in bocca.

Non va confuso neppure con un estratto perché la parte liquida e la parte solida di frutta o verdura non vengono separate.

Una cosa è certa, si tratta di una bevanda fresca e salutare adatta non solo al caldo di questa estate.

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,