Top Menu

La spianata romagnola… buona a tutte le ore!

Spianata romagnolaLa spianata romagnola

Da noi in Romagna, oltre alla ormai universalmente conosciuta piadina, abbiamo anche un altro prodotto tipico che si può mangiare al posto del pane oppure come spuntino: la spianata.

Chi da bambino non ha mai fatto merenda con la spianata, alzi la mano. A differenza di altre focacce, che io trovo o esageratamente unte o troppo secche, la spianata ha quel giusto compromesso tra il mix di sapori e la consistenza che trovo ineguagliabili. Può essere gustata da sola o farcita con salumi e altri ingredienti, per trasformarsi un gustoso piatto unico.

La variante più conosciuta è quella con rosmarino e sale grosso, ma è possibile trovarne numerose altre varianti a seconda dell’estro del fornaio.
Ecco qui la ricetta

Ingredienti

1,5 kg di farina 00
800 ml di acqua tiepida
25 gr di lievito di birra fresco
200 ml di olio extra vergine di oliva
1 pizzico di sale
rosmarino e sale grosso per la superficie

Preparazione

Versate la farina setacciata in una ciotola insieme al sale e creare una fontana. Mettete il lievito in un bicchiere con poca acqua tiepida per farlo sciogliere bene. Unite alla farina ed iniziare ad impastare. Continuare a mescolare con l’aiuto di una forchetta aggiungendo man mano l’olio e l’acqua. L’impasto risulterà appiccicoso ma evitate di aggiungere farina, piuttosto ungersi le mani con poco olio per continuare ad impastare. Adesso fate lievitare il tutto per circa 1 ora e 1/2. Trascorso questo tempo stendete la pasta in una teglia con le mani in modo che sia piuttosto sottile e fate lievitare un’ora in luogo caldo. Cospargete quindi la superficie con sale grosso e rosmarino. Irrorate con un filo di olio e trasferite in forno caldo a 200 °C per circa 15-20 minuti.

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,