Top Menu

Il Mazapegul – Folletto Romagnolo che infesta case e… dessert!

mazapegulVi è mai capitato un Mazapegul in casa? Non è un virus, né un acaro, né un qualche tipo di roditore. Il Mazapegul è un folletto romagnolo, retaggio delle antiche leggende dei Celti, di cui siamo tutti discendenti. Abbiamo spulciato fra miti, leggende e aneddoti popolari per raccontarvi il carattere e le malefatte di questa eccentrica bestiolina.

Il Mazapegul

Non si può certo dire che sia bello. Non ha il fascino di un elfo o di una ninfa, tanto per intenderci. Ritratto come un incrocio fra un omuncolo e uno scimmiotto, ha un pelame grigio e un viso semi-umano. Indossa inoltre un caratteristico berretto rosso. Non sempre è un ospite gradito! Come tutti i folletti fa dispetti e usa poteri magici per provocare brutti sogni e far sparire oggetti.

Panico ingiustificato e incubi sono tipici sintomi di un’infestazione. Nelle campagne, poi, era solito disturbare anche gli animali nella stalla. La paura di questa creatura spingeva il contadino a chiamare un sacerdote o un esorcista per liberarsene. In alternativa, gli si può rubare il berretto: senza di esso, il folletto perde tutti i suoi poteri…

Anche i Mazapegul hanno un cuore

Proprio così, questi folletti romagnoli hanno un’autentica passione per le belle fanciulle (se no che Romagnoli sarebbero?). Spesso, di notte, il mostriciattolo entra nelle camere delle belle ragazze e muove loro complimenti. Se la ragazza in questione è gentile, il folletto le procurerà buona fortuna; in caso contrario, le farà ogni sorta di dispetto.

Di recente, il Mazapegul infesta anche la gastronomia romagnola. Impossibile? Affatto, è una specialità del Ristorante Piccolissimo di Cesena, che ama stupire i clienti con audaci abbinamenti cromatici e sensoriali. Uno speciale dessert del Ristorante Piccolissimo materializzerà il Mazapegul davanti ai vostri occhi…

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,