Top Menu

Negli Usa ha aperto Amazon go, il primo supermercato senza casse

Amazon goAmazon go

In sogno di qualcuno si è avverato. Per andare a fare la spesa non ci sono più file alle casse. È sufficiente autenticarsi con il proprio smartphone all’ingresso del supermercato ed il gioco è fatto.

Detto così sembra facile, ma in realtà la tecnologia che sta dietro ad Amazon go, così si chiama il minimarket aperto da Amazon a Seattle, è alquanto sofisticata. Un complesso sistema di videocamere, sensori e intelligenza artificiale che “guarda” cosa i clienti mettono nel carrello (e anche cosa tolgono) e addebita sul loro account Amazon il conto all’uscita.

L’apertura era prevista a inizio 2017, ma a marzo scorso la compagnia l’aveva sospesa. Secondo quanto aveva riportato allora il Wall Street Journal, il “cervello” informatico del negozio aveva dei problemi a tenere sotto controllo più di 20 persone contemporaneamente. Problemi che evidentemente ora sono stati superati.

Fare acquisti

I potenziali clienti, come detto, possono entrare usando lo smartphone all’ingresso, come fosse un tesserino di identificazione, fare i propri acquisti e uscire senza dover passare dalle casse.  Amazon Go addebita la spesa come fossero acquisti fatti online.

Non si sa se e quando la compagnia porterà questo tipo di negozio in altre città americane o del mondo, ma la novità potrebbe far discutere per la potenziale perdita di posti di lavoro nel settore e per le telecamere ovunque che, in stile “Grande Fratello”, seguono le persone passo dopo passo.

Il negozio comunque non è completamente privo di personale: ci sono dei commessi che si occupano della preparazione dei cibi pronti in vendita, degli scaffali e dell’assistenza ai clienti

Se anche qui per andare a fare la spesa basterà lo smarphone … siamo rovinati!

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,