Top Menu

Progetto Carta Canta: gli ambasciatori del vino…locali e persone

Carta Canta - premiazione Mario BuiaDurante l’ultima edizione di Vinitaly 2017, svoltasi dal 9 al 12 aprile a Verona, è avvenuta nel padiglione Emilia Romagna la premiazione ufficiale della nuova tappa del progetto Carta Canta per l’annata 2017.

 

Il progetto Carta Canta

Carta Canta è un progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna, in collaborazione con FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e aziende sponsor, nato con l’intento di riconoscere coloro che credono nella tipicità e importanza del territorio e che si impegnano a proporre e valorizzare le tipicità enologiche regionali, nelle proprie Carte Vini o nei propri esercizi, promuovendo insieme aziende produttrici e territorio.

Durante l’incontro sono stati conferiti 37 premi attraverso l’attribuzione del titolo di Ambasciatore del Vino dell’Emilia Romagna nel mondo, a ristoratori, enotecari, gestori di locali e personalità del settore, che «si sono contraddistinti particolarmente per la promozione e valorizzazione dell’Emilia Romagna», come ha affermato il Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna Pierluigi Sciolette.
Continua il Direttore di Enoteca Regionale Ambrogio Manzi: «L’iniziativa da noi realizzata in collaborazione con la FIPE Emilia-Romagna, mira ad avvalorare e riconoscere l’impegno di chi crede nella tipicità del territorio e arricchisce la propria Carta dei Vini con specialità della nostra regione. Una sorta di marchio di qualità per i locali selezionati».

Tra questi vi sono sette personalità del ravennate:  il direttore di Ascom Faenza Francesco Carugati; i faentini Luigi Zaccarini dell’Enoteca/Jazz Club Ristorante Zingarò; i cervesi Luca Gardini sommelier e comunicatore, e Mario Buia del Ristorante Al Porto; Maria Grazia Guidi del Ristorante Cà de Ven di Ravenna e Il Giardino dei Semplici di Bagnacavallo.

Tra i nuovi ambasciatori anche un personaggio di talento ed esperienza: Paolo Teverini chef e sommelier del Ristorante Hotel Tosco Romagnolo di Bagno di Romagna nella Valle del Savio. Qui potrete trovare un’accurata ricerca di piccoli produttori locali e delle loro migliori annate.

Ricca la compagine targata Imola con Le Bistrot e il Ristorante Canè di Dozza e Osteria del Vicolo Nuovo. Nel forlivese c’è la Trattoria Monte Paolo di Dovadola. Nel cesenate il Bar Alvaro, nel riminese il Ristorante Terrae Maris e in Valmarecchia troviamo il Ristorante “Casa Zanni dal 1919” di Villa Verucchio e il Ristorante Lazaroun di Santarcangelo di Romagna. Di Ferrara il Ristorante Antico Giardino, il Ristorante Dogana e il Ristorante Trattoria La Rosa – a Sant’Agostino dal 1908.

Tra i premiati anche Giorgio Melandri, giornalista e Pierluigi Sciolette il Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna. Un premio speciale a “Le Golosità di Nonna Aurora” e alla memoria di Massimiliano “Max” Franchini.

E’ già programmata la premiazione di “nuovi ambasciatori” il 20 Novembre a Bologna in occasione di Enologica 2017.

RaT

>> I migliori ristoranti della Romagna selezionati per Voi | Scopri tutte le proposte <<

,